Translate

martedì 12 luglio 2016

Una gioia ritrovata: la lettura per hobby

Buonasera!
Era il quarto o quinto anno di liceo, quando lessi per la prima e per ora unica volta la trilogia de Il Signore degli Anelli. Il libro me lo prestò una mia ex compagna di classe, quindi per la fretta di restituirglielo lo lessi in modo approssimativo.
Un po' di tempo fa trovai alla stazione di Piazza Garibaldi la versione vintage e in offerta della saga tolkeniana e colsi subito l'occasione al volo: compratolo, ero felice come una Pasqua, come tutte le volte in cui compro un libro, figuriamoci se si tratta di un bel libro, un magnifico libro, un capolavoro! Appena dopo l'acquisto, presi il treno e incontrai una ragazza che abita di fronte a me e che conosco da diverso tempo, la quale mi vide tutta contenta e mi chiese il motivo. Le risposi mostrandole il mio nuovo acquisto e vi lascio immaginare il tipo di disgusto che lei espresse nel sapere di una persona felice per un libro (e non magari per cose più alla moda come l'ultimo tronista della De Filippi o l'ultimo iPhone ultratecnologico).
E ora sono qui sul letto, decisa a riprendere la lettura di questo Silmaril, premiando me stessa per tutto l'impegno, la dedizione e l'abnegazione in ambito lavorativo.
Le letture serali di piacere sono un lusso che non mi permettevo da una vita!
Buonanotte a tutt* i/le lettori/lettrici affezionat*!!! E ogni tanto lasciatelo un commento :D

Nessun commento: